Titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo e i titolari di incarichi dirigenziali

Titolari di incarichi politici - D. Lgs. 33/2013 art. 13, c. 1, lett. a) - art. 14 c.1

Gli organi politico-amministrativi del Consiglio di Bacino Priula sono il Presidente, l'Assemblea di Bacino ed il Comitato di Bacino.
Con deliberazione assembleare n. 1 del 29/07/2015 avente ad oggetto: “Costituzione dell’Assemblea del Consiglio di Bacino” si è preso atto dell’insediamento e della composizione dell’Assemblea del Consiglio di Bacino Priula.
Il Presidente è stato eletto con deliberazione di Assemblea di Bacino n. 3 del 29/07/2015 avente ad oggetto: “Elezione del Presidente del Consiglio di Bacino”.
I componenti del Comitato di Bacino sono stati eletti con deliberazione di Assemblea di Bacino n. 2 del 29/07/2015  avente ad oggetto: “Elezione del Comitato di Bacino”.

COMPENSI - Art. 14, c.1, lett. c) del D.lgs. n. 33/2013
I componenti degli organi politico-amministrativi del Consiglio di Bacino Priula non percepiscono compensi.

Assemblea di bacino

L'Assemblea di Bacino è l'organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo del Consiglio di Bacino; essa è formata dai cinquanta (50) legali rappresentanti degli enti locali partecipanti al Consiglio di Bacino, nella persona del sindaco o suo delegato. Il mandato di rappresentanza cessa di diritto quando i legali rappresentanti degli enti locali partecipanti sono sostituiti nella carica; analogamente cessa di diritto l’eventuale delegato qualora venga sostituito nella propria carica ovvero gli venga revocata la delega.
Per le informazioni di cui all'art. 14, c. 1, lett. b), d), e) ed f)  del D.Lgs. 33/2013 si rimanda ai link presenti nei siti web dei rispettivi Comuni di appartenenza.

Clicca qui per conoscere quali sono i Componenti dell’Assemblea di Bacino.

ATTRIBUZIONI
Rientrano nelle attribuzioni dell'Assemblea i seguenti atti fondamentali:

  • elezione del Comitato di Bacino i cui componenti sono scelti tra i componenti l’assemblea;
  • elezione del Presidente scelto tra i componenti l’assemblea;
  • nomina del Direttore;
  • approvazione del regolamento per il proprio funzionamento, degli schemi di regolamento per il funzionamento del Comitato di bacino e  della struttura operativa del Consiglio di bacino;
  • approvazione della programmazione del servizio integrato di gestione dei rifiuti;
  • individuazione ed attuazione delle politiche e delle strategie volte ad organizzare il servizio di raccolta, trasporto, avvio a smaltimento e recupero dei rifiuti urbani, per il conseguimento degli obiettivi previsti dalla normativa europea, nazionale e regionale;
  • approvazione delle modalità organizzative del servizio integrato di gestione dei rifiuti, ivi compresi i servizi integrativi per i rifiuti speciali ai sensi di legge, e affidamento del medesimo al gestore in conformità alla normativa vigente;
  • approvazione della convenzione regolante i rapporti tra il Consiglio di Bacino ed i gestori del servizio integrato di gestione dei rifiuti;
  • approvazione del piano tariffario ed i relativi aggiornamenti;
  • vigilanza sulla corretta erogazione del servizio da parte del gestore;
  • approvazione dei bilanci previsionali e consuntivi del Consiglio di Bacino;
  • proposizione alla Giunta regionale di eventuali modifiche dei confini del bacino territoriale di gestione;
  • individuazione degli obiettivi di raccolta differenziata e delle relative modalità attuative, finalizzate al raggiungimento delle percentuali di cui all’articolo 205 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152;
  • formulazione delle osservazioni sugli strumenti di pianificazione regionale in tema di gestione dei rifiuti di cui all’articolo 10 della legge regionale 21 gennaio 2000, n. 3, ai sensi dell’articolo 199, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, anche ai fini della realizzazione degli impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti urbani.
  • verifica e/o approvazione della carta dei servizi;
  • acquisti e/o alienazioni immobiliari relative a impianti e strutture funzionali ai sistemi di raccolta e/o gestione dei rifiuti (quali ad esempio gli ecocentri) ovvero agli altri servizi, ad edifici o locali adibiti a sede od unità locali del Consiglio di Bacino, nonché in genere a terreni.

L’Assemblea, inoltre, è la sede dell’esercizio del controllo analogo e delle altre attività di controllo e/o indirizzo stabilite dalla vigente normativa nei confronti delle società in house di gestione dei servizi. Le quote di partecipazione alle deliberazioni del Consiglio di Bacino sono indicate nello Statuto e vengono aggiornate in base alle risultanze del censimento ISTAT.

 

Presidente e Comitato di Bacino

Il Comitato di Bacino è l’organo esecutivo del Consiglio di Bacino. E’ composto da sette (7) componenti, compreso il Presidente, eletti dall’Assemblea e scelti fra i componenti della medesima. Il Comitato di Bacino dura in carica cinque anni e comunque fino alla nomina del nuovo comitato. La cessazione dal mandato di rappresentanza presso il Comune comporta, di diritto, la decadenza da componente del Comitato di Bacino o da presidente.

COMPONENTI
Presidente: Pavanetto Giuliano
Assessore del comune di Morgano
e-mail: consigliodibacino@priula.it
Curriculum
Dichiarazione incarichi ex art. 14, c. 1 lett. d) ed e) 
Dichiarazione situazione patrimoniale e reddituale ex art. 14, c. 1 lett. f)
Dichiarazione di inconferibilità, incompatibilità, ineleggibilità
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati ex art. 14 c. 1 lett. c): nessun pagamento effettuato

Componente: Bonan Giacinto
Vice Sindaco del comune di Villorba
e-mail: consigliodibacino@priula.itCurriculum
Dichiarazione incarichi ex art. 14, c. 1 lett. d) ed e)
Dichiarazione situazione patrimoniale e reddituale ex art. 14, c. 1 lett. f)
Dichiarazione di inconferibilità, incompatibilità, ineleggibilità
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati ex art. 14 c. 1 lett. c): nessun pagamento effettuato

Componente: Bonesso Franco
Vice Sindaco del comune di Trevignano
e-mail: consigliodibacino@priula.itCurriculum
Dichiarazione incarichi ex art. 14, c. 1 lett. d) ed e)
Dichiarazione situazione patrimoniale e reddituale ex art. 14, c. 1 lett. f)
Dichiarazione di inconferibilità, incompatibilità, ineleggibilità
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati ex art. 14 c. 1 lett. c): nessun pagamento effettuato

Componente: Favaro Valdino
Vice Sindaco del comune di Povegliano
e-mail: consigliodibacino@priula.itCurriculum
Dichiarazione incarichi ex art. 14, c. 1 lett. d) ed e)
Dichiarazione situazione patrimoniale e reddituale ex art. 14, c. 1 lett. f)
Dichiarazione di inconferibilità, incompatibilità, ineleggibilità
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati ex art. 14 c. 1 lett. c): nessun pagamento effettuato

Componente: Galeano Paolo
Sindaco del comune di Preganziol
e-mail: consigliodibacino@priula.it
Curriculum
Dichiarazione incarichi ex art. 14, c. 1 lett. d) ed e)
Dichiarazione situazione patrimoniale e reddituale ex art. 14, c. 1 lett. f)
Dichiarazione di inconferibilità, incompatibilità, ineleggibilità
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati ex art. 14 c. 1 lett. c): nessun pagamento effettuato

Componente: Gazzola Alessandra
Assessore del comune di Treviso
e-mail: consigliodibacino@priula.it
Curriculum
Dichiarazione incarichi ex art. 14, c. 1 lett. d) ed e)
Dichiarazione situazione patrimoniale e reddituale ex art. 14, c. 1 lett. f)
Dichiarazione di inconferibilità, incompatibilità, ineleggibilità
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati ex art. 14 c. 1 lett. c): nessun pagamento effettuato

Componente: Michelon Davide
Vice Sindaco del comune di Paderno del Grappa
e-mail: consigliodibacino@priula.it
Curriculum
Dichiarazione incarichi ex art. 14, c. 1 lett. d) ed e)
Dichiarazione situazione patrimoniale e reddituale ex art. 14, c. 1 lett. f)
Dichiarazione di inconferibilità, incompatibilità, ineleggibilità
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati ex art. 14 c. 1 lett. c): nessun pagamento effettuato


ATTRIBUZIONI
Il Comitato di Bacino compie tutti gli atti di amministrazione che non siano riservati dalla Legge e dallo Statuto all’Assemblea di Bacino e che non rientrino nelle competenze del Presidente e del Direttore.
Nell’ambito delle competenze di cui al comma 1, spetta in particolare al Comitato di Bacino l’adozione degli atti inerenti:

  1. le spese che impegnino i bilanci per gli esercizi successivi, escluse quelle relative alle locazioni di immobili e alla somministrazione e fornitura di beni e servizi a carattere continuativo;
  2. gli acquisti e le alienazioni immobiliari, le relative permute, gli appalti e le concessioni che non siano espressamente attribuiti all’assemblea;
  3. l’approvazione del regolamento e delle relative varianti per il proprio funzionamento, nonché dei regolamenti per il funzionamento della struttura operativa del Consiglio di bacino;
  4. le proposte all’assemblea, con particolare riferimento agli atti di cui alle lettere c), d), f), h), k, i) e l), comma 2, dell’articolo 9;
  5. le decisioni sulle azioni da promuovere o sostenere in giudizio.

Il Comitato di Bacino riferisce annualmente all’Assemblea di Bacino sulla propria attività e svolge attività propositiva e d’impulso nei confronti dell’assemblea medesima.

 

Titolari di incarichi di amministrazione, di direzione o di governo - D.Lgs. 33/2013 art. 13, c. 1, lett. a) - art. 14 c. 1 bis


Nominativo

Ruolo

Estremi Atto dell'incarico

CV

Compenso

Importi di viaggi di
servizio e missioni

Incarichi e situazione patrimoniale

Incompatibilità e Inconferibilità
D.Lgs. 39/2013

Contò Paolo

Direttore

Delibera Assemblea di Bacino n. 5 del 2/10/2015

Scarica file pdf

€ 30.000,00

 ///

Scarica file pdf

Scarica file pdf

 

Le informazioni relative a titolari di incarichi dirigenziali sono riportate alla sezione Personale.